martedì 28 marzo 2017

TORTA CROCCANTE ALLA RICOTTA E CIOCCOLATO


Questa ricetta io l'ho conosciuta grazie ad una cara amica Anna che a sua volta l' aveva avuta da Francesco82 , io poi l'ho ritrovata su ricette bimby, per cui, il mio grazie va in primis ad Anna e poi a tutti gli altri, ma soprattutto a CUISINIERE PARISIENNE che pare sia l' autrice/autore di questa dolcezza
Ma andiamo avanti...
Siccome non ho apportato alcuna modifica,  vi metto il link che vi porta dritti dritti alla ricetta
Buon lavoro e buona degustazione
N.B.: nel guscio non va aggiunto il latte e le dimensioni dell'uovo devono essere di circa 60g




Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook
e, se vi piace, non dimenticate di lasciare il vostro like :)
Grazie!!!!




domenica 26 marzo 2017

CHEESECAKE LIMONE E VANIGLIA (senza cottura)


Preparare una cheesecake è molto più facile che preparare altri dolci, fa la sua bella figura ed è, in genere, apprezzata da tutti.
Questa, in maniera particolare, può essere servita come fine pasto o in caldo pomeriggio estivo
perchè conferisce al palato una sensazione di freschezza
Vi occorrerà:
una teglia a cerniera che abbia il diametro pari a cm 23/24
Per la crema: g 250 di philadelphia classico
g 250 di panna montata
g 250 di yogurt alla vaniglia
g 100 di zucchero
il succo di un limone
g 10 di gelatina.

Per la base: g 300 di biscotti secchi io ho usato i biscotti atene
g 150 di burro fuso
Per la guarnizione: g 100 di succo di limone
g 100 di succo d'arancia
g 15 di maizena
g 40 di zucchero semolato.
1 limone da tagliare a fettine ed usare per decorare

Sbriciolare finemente i biscotti, amalgamarli al burro fuso.
Pressare bene il composto sul fondo della teglia e porre in frigo per circa 15/20 minuti
Nel frattempo mettere la gelatina in ammollo nell' acqua per circa 10 minuti.
amalgamare con un frullino lo yogurt ed il formaggio, unire lo zucchero ed da ultimo la panna montata.
Nel succo di limone mettere la gelatina e farla sciogliere su fuoco molto basso.
Prendere un paio di cucchiai di crema ed amalgamarli al composto con la gelatina, quindi, unire il tutto alla crema amalgamando per bene con un frusta, versare sulla base, livellare e far raffreddare per tre ore.
Con i g 100 di succo di limone e i g 100 di succo d'arancia miscelare g 40 di zucchero semolato e g 15 di maizena, mescolare il tutto e portare sul fuoco, sempre girando, fino a che non inizia ad addensare.
Togliere dal fuoco e, sempre rimescolando, aspettare che intiepidisca. Versare sulla crema e decorare a piacimento con le fettine di limone.
Porre in frigo, da dove verrà tolta 5/10 minuti prima di servire, per dar modo al burro di ammorbidire la base.


Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook
e, se vi piace, non dimenticate di lasciare il vostro like :)
Grazie!!!!

giovedì 23 marzo 2017

TORTA GERBERE



Ho fatto questa torta pensando alla primavera, 
Paragonabile alla prima stagione della vita di ognuno di noi, profumata, colorata e leggiadra proprio come un neonato.
Da questo pensiero nasce questa torta: profumata di buccia di limone e vaniglia, colorata dai fiori di gerbere e dai fiorellini lungo la circonferenza e leggiadra come le farfalle... 

1) pan di spagna senza lievito
2) crema diplomatica fatta con g 350 di panna montata e crema realizzata con
350 di latte
g150 di panna senza montare
2 uova grandi
g 150 di zucchero polverizzato 
g 25 di amido di mais
g 25 di amido di riso
buccia di limone grattugiata.
3) fragole tagliuzzate sopra la crema diplomatica
4) bagna al limoncello 
5) panna vegetale come isolante della torta tra la stessa e la pasta di zucchero
6) copertura e decorazioni in pasta di zucchero e pasta modelling

Tutorial gerbere


Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook
e, se vi piace, non dimenticate di lasciare il vostro like :)
Grazie!!!!





lunedì 13 marzo 2017

COME RIVESTIRE UN SOTTOTORTA CON PASTA DI ZUCCHERO


Rivestire un sottotorta con pasta di zucchero
crea una tela su cui aggiungere decorazioni per completare e migliorare l'effetto finale della torta.
Allora vediamo come fare.
Scegliere il sottotorta con delle dimensioni maggiori rispetto alla torta stessa, poi
1) Stendere la pasta di zucchero formando uno strato dello spessore di 4/5 mm. usando i distanziatori
2) Inumidire il sottotorta con dell'acqua o una colla a base di zucchero. Sollevare la pasta e rivestire il cake board. Usare uno smoother muovendolo
a cerchio sulla pasta per ottenere una finitura liscia e piatta
3) Tagliare la pasta di zucchero portandola a livello con il sottotorta usando una spatola a gomito, facendo attenzione a tenere il taglio verticale.
4) Ricoprire con un nastrino intonato ai colori della torta l'altezza del sottotorta.
Io per fermare il nastrino uso un poco di colla a caldo.



Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook
e, se vi piace, non dimenticate di lasciare il vostro like :)
Grazie!!!!

domenica 12 marzo 2017

TORTA NOTE MUSICALI


Questa torta è stata realizzata usando come base una chiffon cake è stata bagnata con una bagna al limoncello e farcita con una crema diplomatica e con fragole.
Come decorazione ho usato un collare di cioccolato fondente e delle fragole 
Vediamo la bagna:
g 400 di acqua
g 200 di zucchero semolato
g 100 di limoncello 
buccia di limone 
Far sciogliere bene lo zucchero nell'acqua e la buccia di limone senza far bollire e quando il tutto si è intiepidito unire il liquore. 
Crema diplomatica:
1 dose di crema 
g 400 di panna montata
Per la crema uso:
g 350 di latte fresco intero +g 150 di panna senza montare e non zuccherata
g 150 di zucchero semolato
2 uova intere
g 50 di farina 00 + g 25 di amido di mais
buccia di limone grattugiata.
Quando la crema è bella fredda unire i 400 grammi di panna montata
Collare di cioccolato
Tempistica:
Il giorno prima, nella mattinata preparare la torta, la crema e la bagna.
Condire le fragole con succo di limone e zucchero senza esagerare con quest'ultimo. Di fragole ne  ho preso un chilo e prima di tagliarle ho scelto le più belle per usarle come decorazione finale.
Nel pomeriggio tagliare in tre parti uguali la torta, bagnare il primo strato non eccessivamente e non tanto sui bordi, coprire con uno strato di crema e da ultimo le fragole coprire con il secondo strato e ripetere l'operazione inumidendo un poco di più e così via.
Ricoprire la superficie laterale della torta o con panna montata o con crema al burro o anche, come ho fatto io, con la crema di farcitura.  Il giorno successivo preparare il collare di cioccolato e posizionare.
Completare la decorazione con zucchero a velo, che va messo prima del collare e con le fragole, sulle quali avevo spruzzato della gelatina spray.
Dimenticavo, il giorno prima va anche preparato il tagliere che è la parte dove sono appoggiate le note.

martedì 7 marzo 2017

PAN DI SPAGNA SENZA LIEVITO MORBIDISSIMO


Il vero pan di spagna è quello senza lievito che cresce grazie all'aria incorporata durante la lavorazione delle uova.
Quando lo si assaggia non si torna più indietro...è amore al primo assaggio. 
Questo in foto ha un diametro di cm. 24 ed un'altezza di cm.7
Per realizzarlo ho usato:
5 uova intere
2 tuorli
g 150 di zucchero 
g 75 di fecola di patate
g 75 di farina 00
buccia di un limone biologico grattugiato
1 bustina di vanillina
un pizzico di sale.
N.B.: le uova devono essere non di frigocce
strumenti usati uno sbattitore, se poi avete la planetaria ancora meglio.
Personalmente non uso il bimby per questa preparazione e non lo consiglio.
Lavorare le uova con gli aromi e lo zucchero per 20 minuti alla massima velocità se si usa lo sbattitore, un poco meno se si usa la planetaria gancio a filo velocità medio-alta. Setacciare le farine ed incorporare un poco alla volta, a mano, con movimento dall'alto verso il basso.
Versare nella teglia precedentemente imburrata ed infarinata facendo cadere l'impasto dal lato, quindi livellare la superficie con un movimento che va dal centro verso la periferia.
Cuocere in forno statico preriscaldato a 175 gradi centigradi per 30 minuti.
Decorsi i trenta minuti spegnere il forno e lasciare all'interno ancora 5 minuti con la porta del forno leggermente aperta.
Far raffreddare su una gratella.
Ecco come definivo questa ricetta nel mio quadernetto, quando ancora non avevo intrapreso l'avventura del blog